SCOPRIRE E FARE CON CARTA E CARTONE
attività, giochi e iniziative per scuola, bambini, ragazzi
15 Set 2017 09:50 | Super User

Arriva a Acireale lo spettacolo teatrale prodotto da Comieco per le scuole superiori intitolato “Carta [ ... ]

NewsLeggi tutto >>
14 Set 2017 09:50 | Super User

Arriva a Caltanissetta lo spettacolo teatrale prodotto da Comieco per le scuole superiori intitolato [ ... ]

NewsLeggi tutto >>
07 Set 2017 09:50 | Super User
“Cartiera in festa” al Museo della Carta di Mele

Tante le attività previste per sabato 16 settembre al Museo Carta Mele, dove attraverso musica, teatro [ ... ]

NewsLeggi tutto >>
06 Set 2017 09:50 | Super User
Cartacircuito a Cartiere di Trevi

Cartiera di Trevi presenta la seconda edizione dell’Open day 'Cartacircuito', il riciclo della carta [ ... ]

NewsLeggi tutto >>

 

INSEGNANTI

 

 

Informazioni, documenti, curiosità e giochi per imparare tutto quello che è importante sapere sulla raccolta differenziata e il riciclo dei materiali cellulosici.

 

 

 

 

 

RAGAZZI

 

 

Giochi ma anche notizie e curiosità per essere sempre informati e divertirsi, imparando come funziona il mondo del riciclo di carta e cartone.

 

Comieco presenta le regole del buon turista green

2017 Anno Internazionale del Turismo Sostenibile.
La sostenibilita’ non va mai in vacanza: Comieco presenta le regole del buon turista green.
La raccolta differenziata anche in villeggiatura per salvaguardare il territorio e dare nuova vita ai rifiuti 140.000 tonnellate di carta e cartone che si potrebbero raccogliere se ogni italiano differenziasse  dal resto dei rifiuti 3 riviste, 3 quotidiani, 2 scatole di gelati e 4 cartoni di succo di frutta e 2 pack di yogurt.


Il quotidiano e la rivista da leggere in viaggio, il cruciverba e il sudoku da fare sotto l’ombrellone, la mappa e la guida turistica che consultiamo per organizzare i nostri itinerari, i sacchetti di carta per la frutta fresca e il pane, ma anche i pack delle creme solari, degli yogurt o del gelato. Sono numerosi i momenti della giornata in cui abbiamo a che fare con carta e cartone, anche in vacanza. Oggetti e imballaggi che vanno conferiti correttamente nei contenitori per la raccolta differenziata per evitare di inquinare o rovinare località che amiamo per le nostre vacanze proprio perché belle, pulite, incontaminate.

In estate nelle località turistiche la popolazione cresce fino a 8 volte rispetto a quella residente mettendo a dura prova le amministrazioni locali. E’ importante quindi che ciascuno di noi anche in vacanza presti attenzione a mantenere pulito l’ambiente circostante. E basta davvero poco per ottenere grandi risultati: se ogni italiano differenziasse dal resto dei rifiuti anche solo 3 riviste, 3 quotidiani, 2 scatole di gelati, 4 cartoni di succo di frutta e 2 pack di yogurt, riusciremmo a raccogliere circa 140.000 tonnellate di carta e cartone, l’equivalente di un’intera discarica! Rifiuti “preziosi” che, oltre a non inquinare l’ambiente, potrebbero tornare a nuova vita grazie al riciclo.

Ecco perché Comieco invita ad essere responsabili nei confronti dell’ambiente anche in vacanza, presentando alcune semplici regole sulla raccolta differenziata e promuovendo uno stile di viaggio più rispettoso e sostenibile. Consigli che quest’anno, Anno Internazionale del Turismo Sostenibile (definito dall’Organizzazione delle Nazioni Unite), si arricchiscono di un valore in più.

Andare in ferie non significa perdere le buone abitudini, soprattutto quando si parla di raccolta differenziata di carta e cartone:

1.    Informati sulle modalità di raccolta del tuo luogo di villeggiatura. Le regole principali comunque non cambiano: carta e cartone da riciclare vanno depositati all’interno dei contenitori appositi e non lasciati fuori
2.    Appiattisci le scatole per ridurre gli imballi in piccoli pezzi
3.   Scontrini e fazzoletti usati non vanno gettati nella raccolta della carta (i primi di carta termica reagiscono al calore e generano problemi nelle fasi di riciclo, i secondi sono anti-spappolo e quindi difficili da riciclare)
4.   Fai attenzione alle confezioni eccessivamente sporche di cibo (come il cartone per la pizza) o di sostanze chimiche (come vernici o solventi) e alla carta oleata che vanno gettati nell’indifferenziata
5.    Punti metallici, nastri adesivi e altri materiali non cellulosici vanno sempre tolti dalla raccolta di carta e cartone
6.    Soprattutto ricordati di non buttare nel contenitore della carta anche le eventuali buste di plastica che hai usato per trasportarla!


Scelte green per un turismo a impatto ridotto:

1.    Tratta l’ambiente che ti ospita come se fosse casa tua: anzitutto mantienilo pulito. Quando organizzi un pic nic, trascorri una giornata in spiaggia o fai un’escursione in montagna, porta con te un sacchetto in più nel quale riporre tutti i rifiuti (cartacce, fazzolettini usati o le semplici cicche di sigaretta) e gettali in modo differenziato una volta tornato in casa/albergo.
2.    Scegli destinazioni e alloggi a basso impatto: spiagge “bandiera blu”; i comuni “bandiera arancione”; riserve naturali; itinerari cicloturistici o percorsi a piedi. E per l’alloggio affidati a strutture con certificazioni eco-friendly e integrati al contesto naturale. A giovarne sarà il territorio, ma anche la tua esperienza diretta col territorio e i suoi abitanti.
3.    Cammina, pedala e goditi il paesaggio. Per ridurre le emissioni di CO2 scegli il treno; arrivato a destinazione, approfitta della vacanza per abbandonare auto e mezzi pubblici, scegli una bicicletta, una passeggiata o una gita in canoa.
4.    Scopri la cultura di un luogo a cominciare dalla sua tavola. Assapora e acquista prodotti a kilometro 0, ancor meglio se biologici. Così contribuisci allo sviluppo economico locale, vivi a pieno le tradizioni del posto e non inquini. Quando vai al ristorante ma non finisci il cibo nel piatto, chiedi una doggy-bag per portare a casa gli avanzi. Così riduci gli sprechi alimentari e puoi contare su un piatto già pronto per l’indomani. 
5.    Evita lo spreco di risorse. Chiudi il rubinetto del lavandino quando ti lavi i denti, quando ti insaponi o metti lo shampoo sotto la doccia per risparmiare l’utilizzo di acqua. Essere in vacanza non è un buon motivo per lasciare luci o condizionatore sempre accesi: spegnili quando non essenziali.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

8° edizione Re Boat Roma Race

A settembre, fai la differenza, c’e’…  Re boat roma race: arte del riciclo, sostenibilita', cucina del recupero, gioco e sport per sensibilizzare tutti al rispetto dell'ambiente.

Tra le novità di quest'anno i "Giochi senza frontiere" in versione green e il Festival della Sostenibilità con eco-fair
. Un eco-festa ricca di sport, laboratori e intrattenimento: dal 6 al 13  settembre al Centro Commerciale Euroma 2 e
dal 14 al 17 settembre presso il Parco Centrale del Lago dell’Eur di Roma. 
 
Arte, cultura, gioco e sport per raccontare e promuovere i contenuti della sostenibilità e dell’economia circolare. Torna così a settembre “Fai La Differenza, c’è… Re Boat Roma Race", la prima regata in Italia di imbarcazioni costruite con materiale di riciclo, con un programma ricco di iniziative dedicate ai concetti di sviluppo sostenibile; di laboratori creativi e giochi; di musica e attività sportive. Il programma si svolgerà da mercoledì 6 a mercoledì 13 settembre nel Centro Commerciale Euroma 2 e da giovedì 14 a domenica 17 nel Parco Centrale del Lago dell’Eur.  Tutte le attività, grazie al prezioso sostegno dei partner, saranno gratuite.

 

L'OBIETTIVO - Diffondere tra i giovani e ricordare agli adulti i temi del riciclo e del rispetto dell’ambiente in generale; per spiegare e insegnare in modo ludico e divertente (attraverso il gioco, lo sport, lo spettacolo) quale è il modo più corretto per riciclare e riusare i rifiuti; per evidenziare i percorsi “virtuosi” che alcune Aziende di settore e i Consorzi Nazionali di filiera per il riciclo dei materiali attuano per riportare in vita gli imballaggi in acciaio (Ricrea), carta e cartone (Comieco), plastica(Corepla) e altro ancora, difendendo l’ambiente; per comprendere meglio i concetti di sviluppo sostenibile e parole quali "smartcity", mobilità sostenibile e economia circolare; per sensibilizzare i cittadini - giovani e meno giovani - attraverso l’attività culturale, ludica e sportiva a comportarsi sempre con senso civico, nel rispetto del proprio territorio urbano e dell’ambiente in generale, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita.

 

LE ATTIVITA' - Le attività saranno suddivise in tre diversi momenti. Si parte il 1° settembre con l’apertura de Il Cantiere delle Re Boat nel Parco degli Scipioni dove, fino a domenica 10 settembre, andrà in scena la storica manifestazione dell’Estate Romana dedicata ai bambini e alle loro famiglie: La città in tasca, cultura, spettacolo, gioco con i bambini e i ragazzi di Roma, oggi alla Sua XXIII edizione. In questo spazio, per ben 10 giorni, si potranno costruire le imbarcazioni riciclate che parteciperanno alla VIII edizione della Re Boat Roma Race, incrementando le iscrizioni dei Green Team.
Gli eco-equipaggi composti da genitori, nonni, figli e nipoti potranno assemblare - con acciaio, carta e cartone, plastica e legno tutto proveniente da attività di recupero - le loro imbarcazioni riciclate e a impatto zero. Fermo restando che tanti “appassionati del riciclo” stanno già progettando e costruendo la loro recycled boat nei propri giardini, laboratori, officine, garage e perfino nei Centri Estivi/Centri Sportivi: ad oggi sono già una dozzina i Green Team all’opera.
Da mercoledì 6 settembre, invece, fino a mercoledì 13, si apre, nel Centro Commerciale Euroma 2, il vero e proprio programma di Fai la differenza, c'è... Re Boat Roma Race: incontri, workshop, contest d’arte e design sostenibile, eco-fiera, laboratori d’arte e interventi sul recupero della tradizione culinaria romana, laziale e mediterranea. Previsto per mercoledì 13, a conclusione delle attività svolte nel Centro Commerciale Euroma 2, l’incontro workshop "Le Buone Re-Azioni", condotto da Mauro Spagnolo, direttore di Rinnovabili.it e consulente Rai. Dal 14 al 17 settembre gli eventi si spostano, come di consueto, nel Parco Centrale del Lago dell'Eur dove, tra un’attività sportiva e alcuni divertenti ECO-GAMES, si concluderanno domenica pomeriggio con la regata riciclata.

 


Info per il pubblico:

www.regatariciclata.it
Telefono 0641735010 E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Salva

#Storiedicarta: i vincitori del contest

Il contest dedicato a tutte le storie sui pezzi di carta che hanno un posto importante nel cuore degli italiani è giunto al termine.
I racconti sono stati tantissimi, pieni di emozioni e di scampoli di vita.

Vogliamo anzitutto ringraziare ogni autore per aver condiviso con noi e con il nostro pubblico molto più di qualche parola su un pezzo di carta.
Ognuno, infatti, ha condiviso parte di sé stesso, tanto che ormai ci sembra di conoscere tutti personalmente.

Abbiamo letto e riletto più volte tutte le storie che ci sono arrivate, ma premiarne solo 10 è stato molto difficile.

In allegato trovate le 10 storie vincitrici e i nomi dei loro autori.

Ringraziamo tutti, da Caterina, la più giovane autrice (10 anni) a Maria, la più “saggia” (82 anni).
Dal Trentino Alto Adige alla Sicilia.
Le grandi emozioni che ci avete regalato ci hanno fatto emozionare, ridere e sorridere, ci hanno commosso e riportato indietro nel tempo come solo le storie di carta sanno fare.

#Storiedicarta augura a tutti splendide vacanze e splendide storie. Di carta e non.
 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

#Storiedicarta per le scuole: i vincitori

Ci hanno fatto emozionare, ridere e sorridere, ci hanno commosso e riportato indietro nel tempo come solo le storie di carta sanno fare. Sono state tantissime, cariche di quell’entusiasmo e quella fantasia che i bambini mettono in tutto ciò che fanno. Con tanta soddisfazione e anche un pizzico di orgoglio per tutta la vostra partecipazione, dichiariamo concluso il contest #storiedicarta dedicato alle scuole.

Prima di svelarvi i vincitori, vogliamo ringraziare tutte le scuole, gli insegnanti, gli alunni e le rispettive famiglie che si sono messi in gioco e hanno partecipato al nostro contest. Abbiamo letto storie provenienti da tutta Italia, a testimonianza che la carta è ancora oggi un supporto prezioso anche per i più giovani che ne colgono l’importanza e ne rispettano il valore attraverso la raccolta differenziata.

Come sempre l’importante è partecipare, ma ogni contest che si rispetti ha i suoi vincitori.
Le 5 classi vincitrici del concorso #storiedicarta per le scuole sono:
  • Classe IV a - I.C. A. MANZONI - D. ALIGHIERI - SCUOLA PRIMARIA U. MACHIAVELLI di San Donaci (BR)
  • Classe V a - I.C. FRANCESCO GIANNONE di Oppido Lucano (PZ)
  • Classi IV a/b - I.C. M. T. CICERONE ARPINO di Arpino (FR)
  • Classe V b – I.C. GIUSEPPE MAZZINI di Bastiglia (MO)
  • Classe IV - I.C. SAN GIOVANNI BOSCO di Monale (T)
Complimenti a tutti! Ogni classe potrà usufruire di una gift card Feltrinelli del valore di 200 euro da spendere online o in negozio.

Ma #storiedicarta non finisce qui: fino al 20 giugno è ancora possibile partecipare al contest come singoli utenti su www.storiedicarta.org.

Ricordatevi che la carta è compagna di tanti momenti importanti della nostra vita e custode di tanti ricordi e, soprattutto, che la raccolta differenziata di carta e cartone dipende da ognuno di noi.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

 

Salva

Salva



The real-life fairytale locations that inspired Disney's Frozen and Up revealed Disney animations tend to be the stuff of dreams and fairytales but at their core is always a touch of reality, whether it be in the moral of the story or the trials and triumphs of the characters that we can all relate to. For the animators and designers charged with bringing these wonderful worlds to digital life, real-life inspiration comes in many forms from historic castles to pristine and unique natural landscapes. And many of them, as seen below, are waiting for you to pay them a visit. pre bonded hairThe Hotel de Glace on the outskirts of Quebec City in Canada provided the inspiration for Elsa's Ice Palace in Disney's Frozen Queen Elsa of Arendelle, voiced by Broadway star Idina Menzel in the film; and the ornate 36-room Hotel de Glace which is rebuilt monthly FROZEN HOTEL DE GLACE, QUEBEC, CANADA

Do you want to build an ice castle... every month? That's what the 60-strong building team at Quebec City's Hotel de Glace have to do to keep their unique accommodation running. The magic of Disney means Queen Elsa of Arendelle, from the enormously successful feature film Frozen, means such a fate doesn't befall her beautiful structure. Frozen's director Chris Buck and the animators took inspiration from the hotel for the fairytale Frozen castle and to gain an understanding of how ice works, with Buck himself staying there as part of a research trip five years prior to the movie's release. The animated ice palace from Disney's Frozen is clearly unrestricted by unforgiving nature of ice but still looks remarkably real Princess Anna marvels at Elsa's castle in the film which is based on Hans Christian Andersen's fairy tale The Snow Queen TANGLED MONT SAINT-MICHEL, NORMANDY, FRANCE remy hair extensionsFor the updated version of the story of Rapunzel, Disney used the fortified island village and castle of Mont Saint-Michel in Normandy, France, as inspiration for its castle. In the film, apparently the most expensive animation of all time, the towers and Italian Romanesque style abbey were transformed to be the rather elaborate home of Rapunzel's parents from which the heroine is taken. While the film adds more homes to an island that is actually inhabited only by 40 people in real life, the resemblance is uncanny. Visitors can walk to the real one at low tide and take the bridge at high tide - a feature that's made it tricky to invade throughout history. Disney used the fortified island village and castle of Mont Saint-Michel in Normandy, France, as inspiration for Rapunzel's castle The towers and Italian Romanesque style abbey were transformed to be the rather elaborate home of Rapunzel's parents from which the heroine is taken THE JUNGLE BOOK

INDIA Rudyard Kipling's tale of young boy Mowgli being raised in the jungle by wolves with friends Bagheera the panther and Baloo the bear also co-stars the Indian jungle. While the sub-continent is hugely renowned for its cities that are a sensory explosion, its wilderness is similarly impressive with about 45 wildlife sanctuaries and 100 national parks that you can visit as part of tours. The dense jungle largely inspired the scenes depicted by Kipling and famously given the Disney animated film treatment in 1967 with iconic songs such as Bare Necessities. Friendly bear Baloo is based on the sloth bear found on the Indian Subcontinent, which is mostly black even though Baloo is said to be brown and actually looks grey. His name is based on the Hindi word Bhalu, which stands for several species of bear. Just as the big guy defends Mowgli from nasty tiger Shere Khan, it's not unheard of for a sloth bear to take on a big cat - as out image below shows - to defend its cubs. perruques cheveux naturelsRudyard Kipling's The Jungle Book is set in the Indian jungle which includes 45 wildlife sanctuaries and 100 national parks Baloo's character is based on the mostly black sloth bear (left) species which is found on the Indian subcontinent Just as Baloo defends his honorary man cub Mowgli from Shere Khan, sloth bears will stand up to a real-life tiger if they have to THE EMPEROR'S NEW GROOVE MACHU PICCHU, PERU Emperor and llama Kusco's empire is a fanciful version of real life ruins known as Machu Picchu, one of the world's most famous and revered sites. They made no secret of it, with the Incan settlement built around 1450 being found in the region of Cusco, Peru, about 8,000 feet above sea level in the Andes. While it's easy to get up there by train from Cuzco city in about 90 minutes , many chose to hike over four or five days (and unless truly commitment, catch the train back down). The mountains and Incan ruins of Machu Picchu in Peru were the inspiration for The Emperor's New Groove The film starring the voices of David Spade and John Goodman centres around the emperor Kuzco, named after the area's surroundings UP

ANGEL'S FALLS, VENEZUELA Old man Carl Fredricksen's South American destination, Paradise Falls, in this delightful action-adventure is primarily based on Angel Falls in Venezuela's Canaima National Park. A flight, by hot air balloon if you like, is required to get from Puerto Ordaz or Ciudad Bolivar to Canaima camp, which is the launching off point for a range of river trips to the base of the falls. Not wonder it was such a palaver for Carl and young Wilderness Explorer Russell. The spectacular falls falls drop 979metres and can be seen from 200m away via a lookout that's about a 90-minute hike from the base. A popular part of the hikes is jump off rock ledges at the falls. The target destination for Carl Fredricksen in Up, Paradise Falls, is primarily based on Angel Falls in Venezuela's Canaima National Park Mr Fredriksen and his Wilderness Explorer pal Russell (left) in the brilliant action adventure animation and the fictional Paradise Falls FINDING NEMO THE GREAT BARRIER REEF, AUSTRALIA perruques cheveux Finding Nemo is Marlin the clown fish's journey from the Great Barrier Reef, a World Heritage Site in the Coral Sea off Queensland, to Sydney. The reef, one of the seven natural wonders of the world, are made up of 2,900 individual reefs, 900 islands across across 344,400 square km and should be seen to be believed and enjoyed before they're gone. The adorable fish in water comedy-adventure finding Nemo begins in the Great Barrier Reef but the wildlife starkly resembles reality Marlin's adventure from the reef to Sydney, away from the safety of the sea anemones (real version right), was a worldwide blockbuster BEAUTY AND THE BEAST

CHATEAU DE CHAMBORD, LOIRE VALLEY, FRANCE The Renaissance-style Chateau de Chambord in France's Loire Valley was the basis for The Beast's palace in this classic Disney film. The building was constructed by King Francis I of France, and although never finished remains a hugely recognisable landmark that can be visited by the public. While the presentation of the place comes in the form of royal historical tours, the likeness to the film's various famous settings is uncanny. Renaissance-style Chateau de Chambord in the Loire Valley in France (left) was the basis for The Beast's palace in this classic Disney film The building was constructed by King Francis I of France, and although never finished remains a hugely popular tourist destination INTO THE WOODS WINDSOR GREAT PARK, ENGLAND The pine forest of Windsor Great Park features prominently in Into The Woods, which was mostly filmed in London's Shepperton Studios with scenes also shot at Dover Castle, Waverley Abbey and Richmond Park. Windsor Great Park's artificial waterfall provided the perfect backdrop for the duet Agony while Byfleet Manor in Surrey was Cinderella's home. The ancient pine forest of Windsor Great Park outside London features prominently in the feature film Into The Woods The pine trees of Great Windsor Park look beautiful in autumn and proved a perfect backdrop for the dark live action fairytale THE LION KING THE SERENGETI, KENYA lace front wigs From the dramatic expanse of the grasslands to the animals themselves, Kenya's Serengeti plays a prominent role in one of Disney's greatest triumphs. Plants such as the distinctive Acacia trees along with other flora and fauna helped bring the film to life, albeit with trademark cartoon touches. Baboon Rafiki speaks with Simba on 'Pride Rock' in The Lion King (left) while a mother and lion cub sit in a remarkably simlar location SLEEPING BEAUTY NEUSCHWANSTEIN CASTLE, GERMANY Bavaria's Neuschwanstein Castle has become so much more than Sleeping Beauty's castle, it is now the symbol of Disney itself along with a common thread in the company's biggest theme parks. In real life, it's a 19th century-built structure on a hill in southwest Bavaria that was originally commissioned to be a retreat for Ludwig II. Its remote location saved it from two world wars and the castle can now be visited by members of the public. Bavaria's Neuschwanstein Castle has become so much more than Sleeping Beauty's castle, it is now the symbol of Disney itself along with a common thread in the company's biggest theme parks BRAVE

EILEAN DONAN CASTLE, SCOTLAND Scotland should be in the credits among the star voices Kelly Macdonald, Billy Connolly and Emma Thompson - it plays that big a part. In places it offers inspiration, in others it provides a total carbon print for a part of the animated set. This is the case for the Eilean Donan Castle in the Highlands. Brave tells the tale of a rebellious young Scottish girl named Merida (voiced by Macdonald) and prominently features the colours and contours of the country. Eilean Donan Castle in the Scottish Highlands formed the basis of the castle in Brave, the story of rebellious young Scottish girl Merida Brave prominently features the colours and contours of Scotland along with the distinctive voices of Kelly Macdonald and Billy Connolly ALADDIN TAJ MAHAL, INDIA Unmistakable Indian landmark the Taj Mahal may be a tomb but there's nothing morbid about Aladdin, the film which decided it would provide the perfect basis for the title character's elaborate home. The real structure was built by Mughal emperor Shah Jahan in tribute to his third wife, Mumtaz Mahal, and was finished in 1648. While Aladdin was regarded part of a period dubbed Disney's Renaissance, the Taj Mahal is one of the Seven Wonders of the World. The Taj Mahal, finished in 1648 by Mughal emperor Shah Jahan in tribute to his third wife, Mumtaz Mahal, was the basis for Aladdin's castle RATATOUILLE THE FRENCH LAUNDRY, CALIFORNIA cosplay wigs While Ratatouille is of course primarily set on the streets of Paris, the restaurant Auguste Gusteau's is based mostly on three Michelin-starred The French Laundry, Thomas Keller's Napa Valley icon where a fixed priced tasting menu costs US$295 (£187). The film, while also being the heartwarming tale of a rat who loved to cook controlling a hapless human, it has also been acclaimed for its attention to detail when it came to the culinary elements. Thomas Keller's three Michelin-starred restaurant The French Laundry was the inspiration for Ratatouille's Auguste Gusteau's Ratatouille is based around the adventures of Remy the rat (left), a brilliant chef, and his hapless friend Linguini (right)